Android vs iOS

Il dilemma Android vs iOS

Android o iOS? Apple o Google? Chi vince, chi è il migliore?
Questa una delle questioni più discusse sul web, uno degli argomenti dove il fanboysmo fa da padrone. Troviamo gli utenti Android che sono visceralmente contro gli utenti Apple e viceversa; una battaglia senza vincitori la loro, non obiettiva e decisamente poco costruttiva.

Oggi avere l’ultimo modello di smartphone presente sul mercato è un must per molti. E’ una moda, fa tendenza e figo avere tra le mani il gingillo tecnologico più blasonato e chiacchierato.

Telefoni costosi, anzi costosissimi, ma che quasi tutti ci possiamo permettere grazie alle offerte dei vari operatori mobili che ce li vendono a piccole rate mensili. Sono offerte obiettivamente convenienti e ci guadagnano un po’ tutti: noi utilizzatori che paghiamo un telefono da 600-700 euro 15 euro al mese e gli operatori che possono contare la nostra presenza nella loro rete per almeno 30 mesi.

Tutti felici, tutti contenti.

Era il 2007 quando Apple decise di entrare nel mondo della telefonia mobile con il suo primo modello di iPhone. Risale invece al 2010 il primo telefonino di Samsung equipaggiato con il sistema operativo Android, ma come sapete non è certo questo il primo smartphone dei coreani.

galaxy-s4-e-iphone-5

Oggi sono proprio queste due case che si contendono il mercato. Sono principalmente infatti due gli smatphone più richiesti e voluti dalla massa: iPhone e Galaxy S, il primo nella sua versione 5 e il secondo con il modello 4S.

Apple vs Google
iOS vs Android

Una storia infinita…

Attualmente posseggo il Galaxy S4 e prima di lui ho passato in rassegna i vari iPhone e posso dire di conoscere bene entrambe le piattaforme.
Sono passata ad Android per noia, questo è il motivo principale.
iPhone mi aveva stancata, sempre lo stesso design, sempre la stessa limitata interfaccia.
E’ vero, Apple ha presentato iOS 7 al WWDC del 10 giugno scorso a San Francisco e devo ammettere che qualcosina di nuovo ha introdotto. Da quello che ho potuto vedere le innovazioni non sono moltissime e non mi sembrano nemmeno cosí eclatanti, ma il nuovo sistema operativo non è ancora stato rilasciato, quindi non mi sbilancio con commenti e proseguo basandomi sull’attuale iOS 6.

Se volete comunque vedere la presentazione di iOS 7, ecco il video.

Smartphone a confronto

Interfaccia

ios-vs-android-interface

iPhone è nato per essere facile ed intuitivo.
Lo accendi e ti si presentano una serie di icone colorate che in un click ti danno accesso a tutte le funzioni del telefono. Icone quadrate, tutte ordinate, belle da vedere ed autoesplicative.
Indubbiamente semplice ed immediato; per utilizzare il telefono out of the box non serve una scienza innata.

Il Galaxy S4 alla prima accensione non è così user friendly.
Si presentano una serie di schermate con non solo icone, ma anche i così detti widget.
I widget sono dei programmi che si posizionano sulla home screen dando accesso rapido ad una serie di informazioni come il tempo, la borsa, le ultime news…
La prima accensione del Galaxy per un “non addetto ai lavori” può essere disarmante.

I due approcci sono quindi diametralmente opposti:

- Apple punta sulla semplicità a portata di tutti
- Android da per scontato che si conosca il suo mondo

I primi click

Ho un iPhone nuovo, che faccio?
Beh, scelgo le suonerie!
Vado nelle impostazioni cliccando sulla relativa icona, poi su suoni, scelgo, ascolto e seleziono.
Non mi posso sbagliare, l’interfaccia mi guida passo passo.

Che faccio dopo?
Mi telefono e vedo come funziona!
Il telefono squilla, rispondo con il pulsantone verde e … tutto va alla perfezione.

Sono passati cinque minuti.
Cosa posso fare ancora?

Posso mandare un messaggio, scattare una foto o girare un video, fare una chiamata con Facetime se un’altro mio amico ha iPhone, posso collegarmi ad internet con Safari.

Tempo dedicato alla scoperta del telefono: quindici minuti.

Ho un Galaxy e voglio fare le stesse cose.
Non trovo però subito l’icona delle impostazioni perché sono distratta dai widget e la curiosità di capire cosa sono e cosa fanno prevale.

Clicco di qua, clicco di la, non so bene nemmeno cosa clicco, ma scopro che ho le ulitime news aggiornate in base al paese nel quale mi trovo, che posso vedere il tempo della città nella quale vivo e trovo pure un contapassi che funziona molto bene ed è divertente oltre che farmi bene alla salute.

Ogni tanto poi mi compare un occhio sullo schermo e voglio capire di cosa si tratta e scopro che è l’Air View ossia che posso per esempio scrollare le pagine web solo con gli occhi o mettere in pausa un video distogliendo lo sguardo.

La frenesia di capire cosa offre ancora questo telefono è sempre più invadente.

Clicco allora tutte le icone e scopro per esempio la modalità di guida che se attivata mi consente di comandare il telefono con la sola voce per telefonare, mandare messaggi o navigare mentre sono in macchina.
Poi trovo S Beam che mi permette di scambiare foto con un’altro Galaxy solo avvicinando i due device. Mi imbatto poi in Air Gesture dove per scrollare ad esempio le pagine web o la galleria multimediale non mi serve toccare lo schermo.

Sono passate quasi due ore e ancora non ho scelto le mie suonerie!!!

Non proseguo nella descrizione delle varie features del Galaxy, il concetto credo sia chiaro: questo smartphone di default offre un’esperienza utente decisamente divertente e colma di effetto wow.

Customizzazione

Entrambi gli smartphone sono computer a tutti gli effetti e possiamo impostare per esempio dei wallpaper.

L’operazione è semplice con iPhone: impostazioni, luminosità e sfondo ed il gioco è fatto.

Galaxy è più macchinoso: impostazioni, dispositivo, schermo, wallpaper e ancora scelta di home screen o lock screen. Smanettando però forse abbiamo notato che se teniamo premuto un dito sull’home screen si apre un menu contestuale che ci da accesso rapido alla customizzazione dello stesso. Possiamo non solo accedere ai wallpaper, ma anche ai widget.

I widget iPhone non li ha, quindi il Galaxy ci consente di personalizzare le nostre varie schermate di home con tutto quello che ci è più utile, con il vantaggio di avere tutte le informazioni più importanti direttamente sui desktop senza necessità di entrare nelle varie applicazioni.

Questa è una delle differenze più rilevanti tra i due dispositivi e a mio avviso una delle più importanti.

Operazioni avanzate

I due telefoni telefonano e mandano messaggi.
Meno male.
Posso navigare in Internet con entrambi.
Bene.
Ho la mia casella configurata e leggo le mie mail.
Ottimo.
Posso immortalare i miei momenti più belli.
Sono contenta.

Cosa posso fare di più con entrambi?

Accedendo ai due store (Apple Store e Google Play) posso installare le mie app preferite come WhatsApp, Dropbox, Evernote…
Per entrambi è sufficiente creare un’utenza Apple o Google per accedere e scaricare.

Collegando i telefoni al Mac o al PC posso uplodare musica e video e fare il backup.

In questo caso Apple ci costringe all’utilizzo del solo iTunes e ciò che ci consente di fare è limitato, possiamo solo copiare musica, video e libri oltre che fare il backup.

air-droid

Android è invece più permissivo.
Sono molti i programmi che possiamo utilizzare per la sincronizazione (personalmente uso AirDroid) e oltre alle operazioni base possiamo ad esempio entrare nelle varie cartelle di sistema (cosa che mi è tornata utile quando ho dovuto trasferire le conversazioni di WhatsApp), leggere i messaggi ed esportarli in formato testo, vedere ed esportare anche il registro delle chiamate.

Presa dalla smania di caricare, caricare e caricare, ad un certo punto la memoria dei telefoni si esaurisce e allora e cosa rinuncio? Questa domanda necessita di una risposta se ho tra le mani un iPhone (e se soprattutto non ho sborsato uno stipendio intero per la versione da 32Gb), se ho invece un Galaxy, vado nel primo negozio di elettronica e compro una microSD per aumentare lo spazio di storage!

Utilizzo quotidiano

Nell’utilizzo di tutti i giorni i telefoni si eguagliano. E’ una sola la differenza: la durata della batteria.
iPhone 5, con un utilizzo normale e bluetooth e wi-fi attivi, stenta ad arrivare a sera, il Galaxy invece grazie alla sua batteria di 2600 mAh non solo tiene la giornata, ma anche gran parte di quella dopo.

android-eats-ios

Conclusioni

Android 4.2.2 Jelly Bean vince su iOS 6 grazie al suo alto livello di customizzazione e gestione.
Galaxy S4 vince su iPhone 5 grazie al suo hardware piú performante.
Google vince su Apple, almeno fino ad autunno.

Barbara Catizone

Project Manager & Design Specialist - Specializzata in Web Design, HTML5, CSS & SEO. Appassionata di tecnologia e nuove tendenze. Sito internet: www.graphbabs.com

Posted on 4 luglio 2013 by Barbara Catizone · 2 comments

2 comments

  1. Luca
    - Reply

    Vorrei cambiare il mio iPhone 4S, ma sono indeciso tra galaxy s4 e nuovo iphone di prossima uscita. Bella la tua recensione, ma quale sensazione ti dà avere tra le mani un dispositivo di plastica piuttosto che il gioiellino della mela? Inoltre sono d’accordo con te che galaxy s4 ha molte più funzioni, ma nel quotidiano quante volte le userai? Alla fine sono sempre le solite cose che si usano ovvero: internet, mail, musica se hai il tempo, foto.
    L’unica cosa x cui prenderei galaxy sarebbe per il display, fantastico 5″. Ma se Apple fornisse anche solo un iphone con display da 4,3″ non avrei dubbi su cosa scegliere. Tu cosa ne pensi? Grazie

  2. Barbara Catizone Author
    - Reply

    Ciao Luca e grazie per i complimenti.

    Proprio qualche giorno fa ho preso tra le mani un iPhone 5 e la primissima sensazione al tatto è stata pessima. Galaxy è privo di spigoli, gli angoli sono morbidi e arrotondati e tenerlo in mano è piacevole. Al contrario iPhone con il suo chassis in alluminio risulta più “tagliente”.
    Abituata a maneggiare un Galaxy, riprendere un iPhone mi ha lasciato l’amaro in bocca come anche la questione del display che al paragone mi è sembrato ridicolo.

    Hai ragione che alla fine le funzioni che si usano sono sempre le stesse, ma i widget a mio avviso sono molto comodi e se aggiungiamo display grande e impugnatura piacevole, io non tornerei mai ad un iPhone.

    Un contro per Galaxy c’è: è grande, molto grande e maneggiarlo non è facile soprattutto con una mano anche per una come me che ha delle mani abbastanza lunghe. iPhone ha una linea allungata e sottile ed è quindi più sicuro nell’impugnatura e comodo nel trasporto.

    Sul nuovo iPhone ci sono solo rumors, quindi la mia risposta va presa con le pinze.
    Io ti consiglio di aspettare, poi prenderli in mano entrambi e decidere dal punto di vista esclusivamente tattile.

    Buon acquisto e se vorrai condividerlo qui, sei il benvenuto.

Lascia una risposta a Luca - Cancella la risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current month ye@r day *