AMD vs nVidia

Non mi fregate più: Scheda Video

La scheda video dei nostri computer, questo sconosciuto e spesso sottovalutato pezzo di hardware.
Cerchiamo di capirlo meglio, perché si tratta di un componente fondamentale per elevare le prestazioni dei nostri computer in base alle nostre necessità.

scheda video

La scheda video è una scheda elettronica, più o meno ingombrante e potente, alloggiata in uno slot della scheda madre. La sua funzione è di elaborare il segnale video, trasformarlo in uno ottico visivo e trasferirlo sul display.

In parole povere ci permette di vedere.
Questo è il lavoro di base della scheda video, ma non si ferma qui.

Le schede video moderne infatti, permettono anche di eseguire lavori ben più complessi come ad esempio fare calcoli matematici senza passare dalla CPU (leggete il mio articolo Non mi fregate più: CPU se volete approfondire), ma andiamo con ordine.

Le prime schede video 

Monochrome Display Adapter

IBM Monochrome Display Adapter

La prima scheda video fu introdotta da IBM nel 1981 in concomitanza dell’uscita del primo PC basato su CPU 8086 e 8088.
L’adattatore video prendeva il nome di Monochrome Display Adapter (MDA) e come si intuisce era di tipo monocromatico.

Ricordate i vecchi computer con le scritte verdi?

IBM PC 5150

La funzione dell’adattatore grafico era di riportare sullo schermo lettere dell’alfabeto, segni di punteggiatura, cifre numeriche e altri simboli del codice ASCII.

Tale modalità video venne denominata alfanumerica (o modalità testo) proprio per indicare il fatto che l’utente poteva visualizzare sullo schermo solamente caratteri attraverso il generatore di caratteri interno del computer.

Hercules Graphics Card

Hercules Graphics Card

Poco tempo dopo l’uscita dell’adattatore MDA un’azienda di nome Hercules (tutt’ora sul mercato) mette in commercio un nuovo adattatore con anche funzioni grafiche.

Si chiamava Hercules Graphics Card (HGC).

Oltre alla modalità testo tale adattatore aveva anche una modalità grafica monocromatica.
In pratica invece di avvalersi del generatore di caratteri interno, specificava l’immagine pixel per pixel (cos’è un pixel).

Tale tecnologia è tutt’oggi alla base delle moderne schede video.

Le schede video moderne

ATI Quadro GeForce

IBM e Hercules dettero il via ad una serie di evoluzioni.
Si passò dal monocromatico al colore, a risoluzioni sempre più alte, alla nascita del VGA (Video Graphics Array), a prestazioni e architetture più sofisticate ed elevate fino ad arrivare ai nostri giorni nei quali IBM è scomparsa, ma molte altre aziende producono schede video eccezionali.

Una scheda video moderna è un pezzo di hardware d’eccellenza.
Grazie alla GPU o Graphics Processing Unit (il suo processore interno) e alla RAM (memoria interna) che la caratterizzano è in grado di svolgere da sola lavori sorprendenti, il primo su tutti l’accelerazione 3D.

Per entrare nel dettaglio delle varie tipologie di schede oggi sul mercato e fare la scelta migliore, è prima necessario capire cos’è l’accelerazione 3D.

Le schede video con capacità tridimensionali (o accelerate 3D) sfruttano il loro processore interno (GPU) per calcolare, fotogramma per fotogramma, i pixel che compongono un’immagine. La RAM è a supporto di questo lavoro e contiene una serie di sottoimmagini dette texture che non sono altro che dettagli grafici avanzati applicati al modello tridimensionale.

La sinergia tra GPU e RAM permette il calcolo e la conseguente visualizzazione di modelli 3D a volte difficilmente definibili solo “immagini”, pensiamo ad esempio ai videogiochi, oggi sono veri e propri film interattivi.

Crysis 3

L’accelerazione 3D è quindi la capacità della scheda video di elaborare modelli 3D in tempo reale.
Calcola luci, texture, coordinate, effettua rendering, insomma fa un gran lavoro.

Siamo però sicuri che tutto questo serva alle nostre necessità?
Come faccio a scegliere la scheda video perfetta per me?

Per rispondere cerchiamo prima di capire che tipo di utente siamo.

A mio avviso esistono tre tipi di utenti:

  • Utente consumer che naviga in internet, guarda film, ascolta musica e usa programmi tipo Word ed Excel…
  • Utente professionale che usa programmi che sfruttano massicciamente l’accelerazione 3D come quelli di modellazione 3D (3DS Max, Maya, Cinema 4D, Autocad…), montaggio video (Final Cut, Adobe Premiere…), grafica 2D (Photoshop, Illustrator…)
  • Utente gamer che con il computer ci gioca con molto accanimento (il così detto Hardcore Gamer)

Utente consumer

Se siete un utente consumer, investire su una scheda video di ultima generazione non è necessario.

Per questa tipologia di utenti la scheda video è spesso integrata all’interno della CPU. Pensate ad esempio ai computer portatili, non c’è posto per montare un mostro di ultima generazione, quindi sia INTEL che AMD hanno a listino microprocessori con un reparto video dedicato (GPU).

Nei computer desktop le schede video fisiche installate sono adeguate.
Rientrano nella fascia bassa di mercato, quindi costano poco, ma le loro prestazioni soddisfano tutti i requisiti di questa tipologia di utente.
Grazie poi alla loro architettura semplice, c’è un grosso risparmio sia nei consumi che nella dissipazione generale del computer.

In sostanza qualsiasi scheda video va bene, non serve neppure scervellarsi tra marche, sigle e caratteristiche tecniche.
Voi, utenti consumer, vivete felici.

Utente professionale

L’utente professionale è sicuramente meno felice di quello consumer, a lui la scheda video serve per lavorare e le cose iniziano a complicarsi.

Caro utente professionale, mettiti il cuore in pace, devi studiare un pochino ed essere pronto a mettere le mani al portafoglio.

Parlavamo in apertura di accelerazione 3D, ma non ho citato nè OpenGL nè DirectX, che però ora sono d’obbligo.

OpenGL

OpenGL (Open Graphics Library) è una specifica che definisce una API per più linguaggi e per più piattaforme per scrivere applicazioni che producono computer grafica 2D e 3D.

Non avete capito?
È più semplice di quanto pensiate!

In pratica OpenGL è solo una specifica, ossia un documento che descrive un insieme di funzioni e il comportamento preciso che queste devono avere. In base a tale specifica i costruttori di schede video creano implementazioni che rientrano in tale standard.

DirectX

Al pari di OpenGL, anche DirectX non è una cosa fisica, ma una collezione di API creata da Microsoft.

A differenza di OpenGL, DirectX è un programma che normalmente è integrato nel sistema operativo (o in bundle con i videogiochi) e va tenuto aggiornato.

Si tratta di una serie di librerie originariamente dedicate all’industria dei videogiochi che oggi però sono largamente utilizzate anche nel campo dell’ingegneria grazie alla loro capacità di renderizzare velocemente grafica 3D di alta qualità.

Ho voluto citare OpenGL e DirectX perché queste due specifiche sono fondamentali per la scelta di schede video 3D dedicate agli utenti professionali, ma anche quelli gamer.

L’implementazioni di OpenGL e DirectX sono molteplici e complesse, tanto che una scheda video professionale si differenzia da una per giocare proprio per il modo attraverso il quale queste funzioni sono implementate.

In questo gran caos ci viene in aiuto per fortuna il mercato.

I produttori di schede video fanno una netta distinzione tra schede grafiche dedicate ai professionisti e quelle dedicate ai videogiocatori. In linea di massima le schede non differiscono molto tra loro a livello hardware, la differenza (e il prezzo) sta tutto nei driver che le pilotano.

nVidia AMD

I produttori di GPU oggi sono solo due:

  • nVidia
  • AMD

nVidia e AMD oltre a produrre GPU, producono anche schede video complete ed insieme a loro gli altri maggiori produttori sono Asus, Gigabyte, XFX, MSI, Sapphire, Sparkle, Gainward per citare solo i più importanti.

ATI FireGL 7700 & nVidia Quadro-5600

Parlando di nVidia e AMD i loro prodotti top di gamma di questo segmento di mercato sono:

  • nVidia Quadro FX 5600
  • ATI (AMD) FireGL V7700

Entrambe le schede sono molto costose. 800,00 euro circa per la FireGL e ben 2.500,00 per la Quadro.

Non si scherza con le schede video di questa fascia, è quindi bene conoscerle e studiare a fondo le proprie esigenze e i programmi che si utilizzano prima di procedere all’acquisto.

Naturalmente sono molte altre le schede video che gli utenti professionali possono scegliere, ma sarebbe inutile elencarle. Non vi voglio però lasciare a bocca asciutta, vi rimando quindi ad un articolo di confronto di 18 modelli fatto da Tom’s Hardware.

Come in tutte le cose bisogna trovare un giusto compromesso tra costo e prestazioni e soprattutto studiare bene compatibilità tra programmi, sistema operativo e hardware in modo da ricavare il massimo dalla propria workstation.

Buon lavoro utenti professionali!

Utente gamer

Questa è la fascia di utenza che provoca il mal di testa più potente.
È qui che i produttori si fanno guerra e scegliere oggi una scheda video per giocare, significa averla vecchia tra qualche mese.

Scegliere una scheda video gaming è estremamente difficile e le variabili che entrano in gioco sono molte.

Per partire ti faccio qualche domanda utente gamer:

  • Che tipo di giochi ti piacciono, simulazione, avventura, sparatutto…?
  • Che livello di dettaglio preferisci?
  • A quale risoluzione giochi?
  • Qual’è il compromesso sotto il quale non vuoi scendere?

Ma soprattutto:

  • Quali sono le caratteristiche tecniche del tuo computer?
  • Quanti soldi hai a disposizione?

Come avrete intuito dalle mie domande, la scelta va ponderata.
Come nel caso delle schede video per i professionisti, anche quelle per i gamer sono diverse, troviamo infatti in commercio tanti, tanti modelli che differiscono tra loro per quantità di RAM, la sua velocità, istruzioni, form factor e chi più ne ha, più ne metta.

Capire tutte queste sottili differenze comporta uno studio approfondito, ma mi sento di dirvi solo una cosa: fissatevi un budget e accettate qualche compromesso in più.

Come dicevo prima, una scheda video comprata oggi, è vecchia domani.
A meno che non abbiate un pozzo senza fondo colmo di euro, non buttate via i soldi, è una corsa troppo frenetica per starci dietro. Inoltre l’evoluzione continua vi comporterebbe l’acquisto di altro hardware (scheda madre, RAM, CPU) per supportare al meglio la sola scheda video.

GeForce GTX 780 Ti

Vi lascio indicandovi un modello: la GeForce GTX 780 Ti di Nvidia che è la soluzione a singola GPU più veloce attualmente sul mercato. Per accaparrarvela dovete essere pronti a spendere circa 650,00 euro.

Se volete poi un quadro più completo, sempre il prezioso Tom’s Hardware ci viene in soccorso.
A partire da qui le schede video acquistabili (aggiornato a gennaio 2014) in base al vostro budget.

Mi auguro che anche l’oscura scheda video sia entrata nel vostro DNA.
Non la sottovalutate e buon acquisto.

Stay tuned!

Barbara Catizone

Project Manager & Design Specialist - Specializzata in Web Design, HTML5, CSS & SEO. Appassionata di tecnologia e nuove tendenze. Sito internet: www.graphbabs.com

Posted on 21 gennaio 2014 by Barbara Catizone · 14 comments

14 comments

  1. Dario
    - Reply

    Ciao Barbara
    io sono un utente consumer. Ho un pc desktop acquistato nel 2008 che inizialmente montava una ATI Radeon HD2400 Pro che però ho sostituito da un paio d’anni con una Nvidia Geforce 210 Zotac. Quest’ultima però ultimamente (su Linux e Windows) mi sta dando non pochi problemi: manda in freeze il pc, fa crashare tutto, il dissipatore montato sulla scheda si surriscalda all’inverosimile, consumi CPU che toccano il 90%…
    Ora sto usando quella integrata come hai detto tu ma non è proprio il massimo; aldilà dei soliti programmi io sono solito usare il pc per guardare video/film ma con la scheda integrata si vede tutto molto sgranato… Non potresti indirizzarmi su qualche acquisto che faccia al caso mio? Grazie.

    1. Barbara Catizone Author
      - Reply

      Ciao Dario,
      approvo il tuo commento per rispondere un pò a tutti, poiché siete in molti che mi chiedete consigli sugli acquisti.

      Gli articoli della seŕie “Non mi fregate più” hanno lo scopo di darvi tutti gli strumenti per scegliere il migliore hardware che necessitate.
      Non chiedetemi se è meglio un modello piuttosto che un’altro, analizzateli voi e sono sicura che vi risponderete da soli.
      Non è per cattiveria cari lettori, è solo per aiutarvi.

      Ciao a tutti
      Babs

  2. Fabiana
    - Reply

    Ciao!
    ti chiedo se puoi chiarirmi un dubbio… io sono tra quelli che non giocano con il pc, ma faccio simulazioni numeriche e utilizzo software come comsol, ansys, etc… ancora non mi è chiaro quanto la scheda video possa essere un collo di bottiglia per questi usi, rispetto alla ram. Spero che tu possa rispondermi!
    Grazie!!

    1. Barbara Catizone Author
      - Reply

      Ciao Fabiana,
      non conosco nello specifico i software che usi, ma dato che parli di simulazioni, posso azzardare che la scheda video è un componente decisivo per la velocità di calcolo.

      In linea di massima tutti i software di calcolo si appoggiano alla GPU quindi la scheda video deve essere scelta con attenzione.

      Googlando leggo che per sfruttare la GPU con ansys, dovresti optare per il modello Tesla che sembrerebbe essere l’unico della famiglia Nvidia che lo permetta.

      La scheda video però da sola non fa miracoli, quindi anche il resto del sistema deve essere ben bilanciato. Aiutano una cpu quad core, un disco allo stato solido e un grande quantitativo di RAM.

      Buona simulazione!
      Babs

  3. Francesco R.
    - Reply

    Da utente professionale ti dico ho comprato un anno fa la GTX 770 di NVIDIA…. è stata una bella mazzata al portafoglio però so che posso andare avanti un po di tempo. Purtoppo è il pezzo che costa di più quando si vuole assemblare un computer…

    1. Barbara Catizone Author
      - Reply

      Ciao Francesco,
      hai fatto un’ottimo acquisto e hai ragione, la scheda video è il pezzo di hardware più costoso, però anche abbastanza longevo. Andrai avanti qualche anno senza troppe rinuncie a meno che tu non sia un gamer estremo… In questo caso la vita della tua scheda video si dimezza!

      Babs

  4. Gennaro
    - Reply

    Ciao, complimenti per l’articolo, molto esaustivo. Una domanda mi sorge spontanea però. Non è troppo riduttivo accomunare il professionista che utilizza computer per grafica 3d con chi ad esempio si occupa di elaborazioni grafiche, anche complesse, ma in 2D? Io ho sempre saputo che in questo secondo caso, usando ad esempio Photoshop o Lightroom la scheda video viene sfruttata relativamente poco e assume invece molta più importanza la velocità del processore. È vero o è una bufala?

    1. Barbara Catizone Author
      - Reply

      Ciao Gennaro,
      grazie per i complimenti.
      In merito alla tua domanda, la risposta è ni.

      Photoshop può tranquillamente funzionare anche con una scheda video integrata, ma da il suo meglio se supportato da una GPU con RAM adeguata.
      Photoshop necessità però di GPU ben precise, ossia quelle che supportano OpenGL, tipo le Quadro che non a caso sono schede video professionali.
      I vantaggi di sfruttare OpenGl sono molteplici come ad esempio l’accelerazione dell’elaborazione della visualizzazione, spostamenti e zoomate più veloci, visualizzazione uniforme delle immagini…
      Anche Illustrator come Photoshop sfrutta OpenGL per velicizzare e renderizzare al meglio.

      In conclusione i due programmi Adobe possono tranquillamente funzionare anche senza una scheda video potente alle spalle e non ne consiglio un acquisto mirato se non siete professionisti che lavorano con file molto grandi e pesanti.
      Io ad esempio che faccio grafica web, vivo benissimo anche con la scheda video integrata, anche se l’idea della Quadro mi alletta molto.

      Spero di aver risolto ogni tuo dubbio.

      Ciao
      Babs

Lascia una risposta a Francesco R. - Cancella la risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current month ye@r day *